Associazione Sarda Trapianti
VITA NUOVA 
Alessandro Ricchi

 

ATTIVITA' 2003-2004

Roma 14 Marzo 2003 : 
Atto costitutivo LIVER-POOL "FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO PER LE MALATTIE
EPATICHE E DEI TRAPIANTATI DI FEGATO - ONLUS".

L’associazione, in questi è stata parte attiva nella costituzione della federazione che raggruppa sedici Associazioni di volontariato di tutta l’Italia ed è uno dei soci fondatori della medesima.
È nata sotto i migliori auspici la Federazione Nazionale delle Associazioni di Volontariato per le Malattie Epatiche e dei Trapiantati di Fegato - Onlus, frutto della unione iniziale di quattordici associazioni di volontariato ed in rappresentanza di numerose regioni fra cui la Sardegna, insieme alla Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia,Sicilia e Campania.
Tale preziosissima Federazione, più brevemente denominata LIVER- POOL, coordina e promuove l’attività solidaristica nel campo delle malattie epatiche, garantendo che vengano affrontati tutti gli aspetti del problema malattia / trapianto di fegato: dall’assistenza medico – scientifica e psicologica al sostegno sociale , fino alla promozione culturale.
Tutto ciò avviene attraverso la realizzazione di iniziative di vario tipo che si dirigono a favore sia dei malati che dei loro familiari.
Alla carica di Presidente è stato chiamato il Prof. Fabrizio Soccorsi , docente all’università La Sapienza e Direttore del dipartimento malattie digestive dell’Ospedale San Camillo in Roma. 
Il Prof. Soccorsi è stato affiancato nella sua opera da Giampiero Maccioni, Presidente dell’Associazione Sarda Trapianti, in qualità di Segretario della Federazione medesima.
All’atto costitutivo della Federazione gli obiettivi sono apparsi subito chiari e consistono nel fornire aiuto ed assistenza a chi debba essere sottoposto a particolari cure o, addirittura, al trapianto di fegato; alla diffusione e sensibilizzazione culturale e politica alla donazione; al monitoraggio delle strutture mediche, politiche e amministrative coinvolte dal problema; e, infine, alla informazione e formazione degli addetti ai lavori.
In seno a tale Federazione degna di nota è la partecipazione dell’Associazione SardaTrapianti denominata Vita Nuova Onlus che, come socio fondatore, consentirà alla nostra regione di stare al passo con le associazioni nazionali e di usufruire delle esperienze maturate in altre regioni al fine di garantire, anche ai pazienti sardi con patologie epatiche, di alleviare le loro sofferenze ottimizzando gli sforzi affinché anche per loro possa realizzarsi l’obiettivo, da sempre condiviso e mirato dalla Associazione Sarda Trapianti, di un sempre più concreto miglioramento delle loro già precarie condizioni ed aspettative di vita.

11/18 MAGGIO 2003 : VI EDIZIONE DELLE

«GIORNATE NAZIONALI DELLA DONAZIONE E 
DEL TRAPIANTO D’ORGANI»


L’Associazione assieme agli enti locali, le ASL e il Centro Regionale trapianti promuove e organizza una serie di manifestazioni nella città di Cagliari e nel territorio della ASL 7 (neicentri di Iglesias, Carbonia e S. Giovanni Suergiu).




3 - 17 Maggio ASL 7, scuole e Associazioni
:

Sabato 3 Maggio ore 20.30 - Cinema Santa Barbara:
Concerto di musica classica organizzato dall’Ente Concerti Città di Iglesias Esecuzione: complesso musicale “La Sinfonietta” del Teatro Lirico di Cagliari con viola solista.

Domenica 4 Maggio – Radio Arcobaleno ore 10.30:
“CALEIDOSCOPIO” dibattito con la partecipazione delle associazioni e degli enti locali

Sabato 10 maggio, ore 10.30 Iglesias, Stadio Monteponi:
finale del torneo di calcio tra i giovani delle scuole medie superiori della città
.
Erano presenti, con lo stadio pieno, migliaia di giovani.
Con le squadre schierate al centro del campo di gioco, con le magliette promozionali, ilPresidente di Vita Nuova Giampiero Maccioni, assieme a Giampaolo Piras(trapiantati di cuore), ha introdotto le manifestazioni chiedendo anche un minuto di silenzio per ringraziare i giovani donatori
.

Sabato 10 maggio, ore 16 San Giovanni Suergiu, Stadio Comunale
In occasione dell’incontro di calcio San Giovanni – Carbonia, valida per il Campionato di I Categoria, Girone B, i giocatori e la terna arbitrale hanno fatto l’ingresso sul terreno di gioco indossando le magliette promozionali. I volontari di Vita Nuova presenti numerosi nello stadio hanno allestito all’ingresso una serie di poster informativi.

Mercoledì 14 maggio, ore 17.30 Iglesias, Chiesa monumentale di San Francesco
Santa Messa officiata da S.E. Mons
. Tarcisio Pillolla, Vescovo di Iglesias, animata dai canti dei giovani della città, alla presenza delle maggiori autorità.

Giovedì 15 maggio, ore 16.30 Iglesias, Stadio Monteponi
Incontro amichevole di calcio fra le Rappresentative dei Dipendenti dell’Azienda USL n.7 e del Comune di Iglesias. I giocatori e la terna arbitrale fanno l’ingresso sul terreno di gioco indossando le magliette promozionali; all’ingresso è stato distribuito materiale informativo.

Venerdì 16 maggio, ore 16.30 Carbonia, Piazza Roma
Sensibilizzazione, informazione e testimonianza per promuovere la cultura della donazione e del trapianto di organi.

Sabato 17 maggio, ore 8.30 Iglesias, Piazza Municipio

Protagonisti I GIOVANI ARTISTI DEL LICEO ARTISTICO

Sensibilizzazione, informazione e testimonianza per promuovere la cultura della donazione e del trapianto di organi.

Sabato 17 maggio, ore 17 Carbonia, Campo Sportivo Comunale – Via Balilla
Torneo
«Aldo Carboni», incontro di calcio giovanile Juventus-Carbonia, Categoria Allievi. I giocatori e l’arbitro fanno l’ingresso sul terreno di gioco indossando le magliette promozionali; all’ingresso è stato distribuito materiale informativo.
In diverse manifestazioni è stata presente un’emoteca dell’AVIS.

 

 

 

 

 

Cagliari Domenica 18 Maggio 2003


Organizzata dal Centro regionale trapianti, diretto da Licinio Contu, in collaborazione con l’assessorato alla sanità e con la partecipazione delle associazioni di volontariato Admo, Aido, Prometeo, Associazione Sarda Trapianti”Vita Nuova”, Asnet e Avis.
La manifestazione che ha avuto pieno successo, si è svolta, per tutta la giornata e fino a tarda sera, nel terrapieno di viale Regina Elena; medici e operatori sanitari erano a disposizione per togliere ogni dubbio sulla donazione e sui trapianti.
I volontari delle Associazioni si sono prodigati per tutta la giornata a dialogare con i cittadini distribuendo migliaia di volantini del Centro Nazionale Trapianti ed altri opuscoli promozionali delle varie associazioni.
In particolare la nostra Associazione era presente con l’offerta del servizio di accoglienza econsulenza e con la proiezione di circa cento diapositive illustranti l’attività della stessa con idati statistici aggiornati sulle donazioni ed i trapianti in Sardegna, in Italia ed in Europa.

20 Maggio 2003: CAGLIARI (Molo Ichnusa )

 
Assieme all’Associazione Prometeo abbiamo diffuso i contenuti della campagna Nazionale ”DAI VALORE ALLA VITA” attraverso i manifesti, i depliant pubblicitari, i poster personalizzati, da Vita Nuova, sulla realtà del trapianto e sulle iniziative svolte in tutta la Regione Sardegna. 
L’incontro anche personale è avvenuto con il folto pubblico accorso presso la meravigliosa struttura, situata al centro dello specchio portuale del golfo di Cagliari, a ridosso del lungomare, arricchito dalla schiera dei palazzi stile liberty e dalle bianchissime torri del palazzo comunale.
L’inaugurazione della struttura concertistica, alla presenza del Vice Sindaco e dell’Assessore alla cultura del Capoluogo Regionale, è avvenuta con la registrazione della trasmissione televisiva “SARDEGNA CANTA”seguita da tutti i sardi residenti nell’isola e da quelli residenti in Italia ed all’estero.
All’ingresso della struttura il pubblico ha prestato particolare attenzione ai poster ed alle diapositive proiettate su un piccolo schermo che illustravano le attività, le statistiche ed i messaggi istituzionali della campagna sulla donazione ed il trapianto.
La trasmissione si è aperta con la testimonianza dei due presidenti delle Associazioni(trapiantati di fegato l’una e di cuore l’altro).

6 Agosto 2003: IGLESIAS – “Serata musicale per la solidarietà”

Nell’accogliente salotto degli iglesienti, si è svolta – Mercoledì 6 Agosto dalle ore 18.00 alle 24.00 - la terza edizione della “SERATA MUSICALE PER LA SOLIDARIETA’”   Note… per la Vita. Voluta ed organizzata nell’ambito delle attività extracurricolari dall’ISTITUTO TECNICOCOMMERCIALE E PER GEOMETRI “Enrico Fermi”, con il Patrocinio:
·dell’Assessorato Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Iglesias
·della Pro Loco di Iglesias
·delle Associazioni di volontariato:
- VITA NUOVA(Associazione Sarda Trapianti)
- ADMO(Associazione Donatori di Midollo Osseo)
- AVIS(Associazione Volontari Italiani Sangue)
Con l’adesione all’iniziativa delle associazioni: Amare il mare, Associazione Sarda donatori di sangue, Operazione Africa, Soccorso Iglesias, Sodalitas.
Le due precedenti manifestazioni svoltesi negli scorsi anni, sono state dedicate alla sensibilizzazione delle tematiche riguardanti la prima l’AIDS, e la seconda la “Pace e la Solidarietà” fra i popoli.
Lo spettacolo, unico nel suo genere in Sardegna, è stato incentrato sulla promozione culturale della donazione e del trapianto di organi che rendono possibile la rinascita di nuove vite.
Il simbolo del manifesto (un cuore che canta), esprime con immediatezza il tema del concerto di giovani artisti “in erba” che cantano “PER LA VITA”. 
Quattordici gruppi musicali, tutti costituiti da giovani studenti, molti dei quali alla loro prima esibizione pubblica, si sono alternati sul palco per esprimere con il linguaggio universale e la creatività della musica un concerto intonato ai valori ed alla cultura della vita attraverso la donazione degli organi. Testimonials di questo avvenimento alcuni trapiantati che hanno offerto la loro esperienza ed il loro impegno concreto nelle attività associative del volontariato iglesiente sardo e italiano. 
Inoltre, intorno alla piazza i volontari delle associazioni hanno portato la loro testimonianza ed il loro contributo di informazione delle attività svolte e dei servizi resi per il raggiungimento degli obiettivi inerenti la donazione ed il trapianto. 
La piazza è stata riempita da migliaia di persone, giovani e non, che hanno potuto ricevere durante le esibizioni canore le testimonianze dirette sul palco e le informazioni sulla piazza: presso i gazebo appositamente allestiti per offrire tutto il materiale propagandistico della campagna(centinaia di depliant, migliaia di volantini, manifesti, poster e diapositive proiettate sullo schermo dei gazebo). 
La manifestazione è stata preceduta con l’affissione dei manifesti e con la comunicazione attraverso la stampa .Durante la stessa è stata effettuata la ripresa televisiva che è andata in onda nella TV regionale Videolina nei giorni successivi. 

8 Agosto 2003: CAGLIARI (Molo Ichnusa
Con le stesse modalità della serata musicale del 20 Maggio siamo stati presenti all’interno del concerto di Edoardo Bennato, presentando all’inizio dello spettacolo i contenuti della      campagna Dai Valore alla Vita.

24 Agosto 2003:Iglesias( Masua Pandizucchero)

m a r e … s p o r t … s o l i d a r i e


Domenica mattina 24 Agosto - nella meravigliosa cornice naturale dello specchio d’acqua circondato dal porticciolo minerario di Masua e Porto Flavia con lo splendido faraglione dolomitico di Pandizucchero – si è concluso il 2°trittico di nuoto organizzato dall’Associazione “amare il mare”con la partecipazione della nostra Associazione.
Come l’anno scorso l’Associazione Sarda Trapianti, con il suo Presidente Giampiero Maccioni(trapiantato di cuore da circa sette
 ed il messaggio che “il trapianto è vita”e che la vita può rinascere con la donazione degli organi. 
In questa occasione, assieme a Giampiero Maccioni, ha preso parte alla gara un testimone del mondo dei non vedenti: 54 anni di Oristano che guidato dalle note musicali, provenienti dalla imbarcazione a seguito, ha percorso a nuoto, circa quattro Km le acque con i giovani atleti e amatori del mare. 
Le due associazione ed i loro instancabili animatori e responsabili, non sono nuove a  questo tipo di collaborazione solidale e sono reduci dalla riuscita manifestazione musicale(in Piazza Sella), hanno sempre voluto unire all’amore per la natura e per il mare l’attività sportiva e l’attenzione solidale ai problemi della vita e alla sua difesa contro l’emarginazione e l’abbandono dei suoi valori umani e sociali. 
Il Presidente di Vita Nuova, alla fine della gara, ha dichiarato ai numerosi giornalisti e cameramen presenti, l’intenzione di realizzare una manifestazione internazionale di nuoto per trapiantati, analogamente a quanto accade per altre discipline sportive come lo sci e l’atletica. In tal senso sono già stati attivati i primi approcci con l’ANED e con la sua Presidente nazionale Dssa Pellini, organizzatrice di queste precedenti manifestazioni sportive.

12 ottobre 2003 – Iglesias

 
Sono le tremila persone che, ad Iglesias, hanno dato vita a una miriade di associazioni e fanno della città la capitale del volontariato. 
Sono scesi in piazza, nel senso letterale della parola, e hanno piazzato decine di gazebo e di tavoli nel percorso più nobile della città: dal monumento a Quintino Sella alla cattedrale di Santa Chiara. Lo scopo, far sapere che tanta gente presta il suo tempo e il proprio impegno per gli altri. Cornice, una bella giornata di sole, scolaresche, donne in costume ragazzi col casco e l’acetilene, tanti colori e le due piazze principali: quella dedicata al ministro delle miniere e la più austera del centro storico col contorno del Municipio e del Duomo di Santa Chiara. Il tam tam è cominciato da qualche giorno. Un esercito di tremila persone, raccolte in 120 associazioni, che si occupano praticamente di tutto.
«Spero che presto anche ad Iglesias si possano espiantare gli organi - ha auspicato Giampiero Maccioni, “Vita Nuova”, trapiantato di cuore -: in altre città ci siamo riusciti minacciando denunce alla magistratura». La sanità è uno degli aspetti più sentiti. Uno stand l’ha proposto anche l’Aventi, che si occupa dei malati di reni. «In dieci anni abbiamo cambiato totalmente l’assistenza - fa sapere il presidente Annibale Zucca -: disponiamo di reni nuovi e un centro è stato aperto anche a Buggerru». Non manca Intercultura che ospita i ragazzi stranieri e favorisce lo studio all’e